Programma

13.–23.05.2021

Simon Perathoner

46.576114, 11.077966 / Ulten – Trift – Lana
2019 (Roundabout)

Per molto tempo il Rio Valsura è stato utilizzato per la flui-
tazione del legname. L’artista gardenese Simon Perathoner si è occupato di questa attività per l’edizione del festival intitolata “Roundabout” e dedicata al traffico. Per la sua performance ha impiegato un tronco d’albero dotato di trasmettitore GPS, che ha percorso il Valsura dalla Val d’Ultimo a Lana. Il tronco ormai “spiaggiato” è esposto come fosse un manufatto di tempi passati, ormai sepolto nella sabbia.

Luogo: Sotto il ponte Valsura (Teiss) a Lana di Sopra, sinistra orografica, Lana


Matthias Keitsch & Manuel Oberkalmsteiner

UNHEARD PLACES / Lana
2020 (Underground)

Durante la seconda guerra mondiale, al tempo dell’occupazione tedesca, fu scavato un tunnel per ospitare una fabbrica di munizioni. Nel 2020, per LanaLive “Underground”, il giornalista Matthias Keitsch e il musicista Manuel Oberkalmsteiner hanno raccolto nel paese varie storie sconosciute o sepolte dal passato. Ciò che hanno portato alla luce risuona ora dalle profondità di un buco nella roccia. (in lingua tedesca)

Luogo: Gola, galleria di fronte al campetto di stock sport, Lana
Orario: Tutti i giorni dalle ore 10 alle ore
20


Martin Hanni

Taxi69
2015 (Zone)

Taxi69 è una rielaborazione del audio-feature Zone69 sviluppata dal giornalista Martin Hanni per LanaLive 2015. In quell’occasione, sotto il titolo di “Zona”, il festival culturale si è occupato della zona industriale di Lana. Hanni ha studiato la storia di questo insediamento, trasformandola in un audio racconto di un’ora, che è stato possibile ascoltare durante un viaggio a bordo di un minibus attraverso il comune. Il brano potrà essere ascoltato dal 13 al 23 maggio 2021 durante una corsa in taxi.

Luogo: Imbiss 2000 nella zona industriale, Lana
Prenotazione: Taxi Günther Fischer: 335 52 12 795


Annika Terwey, Sophie Lazari

Zueinander (finden) – Trovarsi
2021 (Best of)

Nel 2020, per Lana Live “Underground”, Annika Terwey e Sophie Lazari hanno creato “Dark Corners”, mostra digitale dedicata al tema della salute mentale. La collaborazione con l’associazione “Ariadne – per la salute psichica bene di tutti ODV” ha dato vita al progetto Zueinander(finden)-Trovarsi, che richiama nuovamente l’attenzione sul tema della salute mentale e promuove l’inclusione sociale delle persone con malattie mentali. A tale scopo, è stata sviluppata una panchina in cui le persone non si siedono l’una accanto all’altra, ma l’una con l’altra.

Con il contributo della Provincia di Bolzano, Assessorato alla Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Luogo: Piazza Hofmann, Lana
Dal 19.05.2021


Markus Breitenberger, ALMA

Dalla locanda Teiss a Bagni di Mezzo
2013 (Hotel)

Nel 2013, con l’edizione “Hotel”, LanaLive si è dedicata al tema del turismo. Nel programma della manifestazione c’è stata anche un’escursione culturale dall’albergo Teiss a Bagni di Mezzo, che un tempo ospitarono la villeggiatura dell’imperatrice Elisabetta, di Otto von Bismarck e di Thomas Mann. In ambito musicale, il momento clou è stata l’esibizione della ensamble di musica popolare contemporanea ALMA, che si è tenuta sotto il faggio vicino allo stabilimento termale ormai diroccato.

Fotos: Laura Zindaco

Luogo: Sala d’attesa del centro mobilitá A.L.M., Lana


Joachim Knobloch

Final Destination
2014 (Holy Land)

Con “Holy Land”, LanaLive 2014 ha messo sotto i riflettori le chiese e la religiosità. Per il festival, l’artista tedesco Joachim Knobloch non soltanto ha realizzato immagini e testi, ma ha anche creato una fermata dell’autobus con destinazione “Cielo”. Anche in questa occasione non ci sono certezze sul fatto che alla fermata possa arrivare un qualche “mezzo di trasporto ultraterreno”.

Luogo: Cortile Thalerhof, Piazza Gries, Lana


Ultner Fünfgesang

Contrada Pedaggi
2016 (The Settlers)

Uno dei momenti più toccanti di LanaLive è stata l’esibizione degli Ultner Fünfgesang, che nel 2016 hanno partecipato all’edizione intitolata “The Settlers”. La formazione si è esibita nei vari giardini del rione Pedaggi, edificato per accogliere chi aveva lasciato l’Alto Adige al tempo delle Opzioni.
Tramite l’app ARTIVIVE, scansionando le due immagini incorniciate in rosso, sarà possibile riascoltare l’esibizione degli Ultner Fünfgesang come si tenesse in questo momento.

Luogo: Contrada Pedaggi 5, Lana


DJ Raffaele Virgadaula

100 Zone Songs
2015 (Zone)

Sotto il titolo di “Zona”, la zona industriale di Lana è stata protagonista di LanaLive 2015. Tra le altre cose, il DJ Raffaele Virgadaula ha chiesto a 100 persone che lavorano nella zona industriale quali fossero le loro canzoni preferite. Con queste canzoni, con lo scopo di celebrare il lavoro di uomini e donne, ha creato il 100 Zone Song Remix. Ora le 100 Zone Songs possono essere ascoltate in un unico DJ set.

Luogo: Dal piastra 24h, Madonna del Suffragio, 10
Orario: Tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 20


Nemanja Cvijanovic

Tutti uniti contro muri e steccati
2017 (Via Lombarda)

„Via Lombarda“ è stato il titolo di LanaLive 2017, edizione che si è concentrata sul collegamento diretto, tramite il Passo delle Palade, tra Lana e la Val di Non. La strada delle Palade fu aperta al traffico nel 1938 e a Lana l’inizio del suo percorso fu segnato da un obelisco con simboli fascisti. Nella posizione originaria dell’obelisco – al centro della rotonda di via Palade – l’artista croato Nemanja Cvijanovic ha esposto un appello contro ogni forma di confine. Ora il suo lavoro fotografico è esposto a passo Palade.

Luogo: Passo Palade, casa ANAS, S. Felice


Franziska Guggenbichler, Maria C. Hilber, Lale Rodgarkia – Dara

Alp.Bär
2018 (Aussichten)

Alp.bär è un tour cinematografico sviluppato nell’ambito di LanaLive “Aussichten” dalla regista Franziska Guggenbichler, dall’autrice Maria C. Hilber e dalla musicista Lale Rodgarkia – Dara per il Knottenkino. La spedizione, svoltasi in tre parti, si occupa dei concetti di spazio vitale e spazio selvaggio. Il la-
voro è stato eseguito più volte durante il festival del 2018. La traccia audio può essere ascoltato scansionando il codice QR con lo smartphone, meglio quando ci si trova davanti il panorama della Val d’Adige.
(in lingua tedesca)

Luogo: Knottnkino, Verano
Da portare: Smartphone e cuffie


Hotel Amazonas

Aussichten
2018 (Aussichten)

Il collettivo di artisti Hotel Amazonas (Margareth Kaserer e Simon Steinhauser), che gestisce l’appartato maso Aspmayerhof sopra Bolzano, si è occupato della progettazione del manifesto per l’edizione 2018, “Aussichten”. Come location per l’installazione della bandiera è stato scelto il pennone che si trova nei pressi della Chiesetta di S. Vigilio, in quello che è sostanzialmente il punto più alto di Lana, da dove è possibile godere di un fantastico panorama e di antiche testimonianze di interesse culturale.

Luogo: Asta di bandiera, Gasthaus Jocher, San Vigilio, Lana


Markus Breitenberger

La storia di due draghi
2012 (Il Valsura confluisce nell’Adige)

Quando nel 2012 LanaLive si è interessata al Rio Valsura e al fiume Adige, la guida escursionistica Markus Breitenberger ha raccontato la particolare storia di due draghi: quello che collega il lago di Fontana Bianca in Val d’Ultimo alla gola del Valsura a Lana e quello che accosta lo chef stellato Giancarlo Godio allo scultore coreano Moon Byoung – Tak.

Luogo: Gola, accanto alla scultura “I am angry” di Moon Byoung Tak, Lana


Johnnes S. Huber

Consigli per il cammino
2021 (Best of)

Ogni anniversario rappresenta l’occasione non solo per guardare al passato, ma anche al futuro. LanaLive ha invitato il medium e scrittore Johannes S. Huber a dare al pubblico dei “consigli per il cammino”. Il 22 maggio, egli sarà a disposizione dei partecipanti al festival per consulti individuali della durata di 30 minuti. Senza impegno e senza aspettative, Johannes S. Huber offrirà ispiranti conversazioni che, grazie alla chiaroveggenza, sveleranno nuove strade verso il futuro.


Data: Sabato, 22.05.21, orari vari
Prenotazione: info@lanalive.it


Manuel Pellegrini

Falschbier – Un omaggio al Prato Valsura
2021 (Best of)

“Il Valsura confluisce nell’Adige” è stato il titolo di LanaLive 2012, prima edizione del festival tematicamente orientata, che ha visto come protagonisti i corsi d’acqua. Per LanaLive “Best of” Manuel Pellegrini è invitato a confrontarsi nuovamente con le vie d’acqua che lambiscono e attraversano Lana. Il Prato Valsura ha suscitato il suo interesse e le storie che lì hanno avuto origine sono state condensate in una “Falsch-Bier” prodotta per l’occasione, che sarà la bevanda ufficiale della decima edizione di LanaLive e puó essere ritirata come Take Away.

Luogo: Prati della Valsura, Lana
Datum: Domenica, 23.05.21, dalle ore 15 alle ore 19


LanaLive Report

2012–2021
2012-2021

LanaLive vede se stesso come un festival culturale basato sulla ricerca. Al fine di immortalare i risultati di questo lavoro, ogni anno dal 2012, terminata la manifestazione, è stato prodotto un LanaLive Reports. Questi documenti, per lo più sotto forma di immagini, ma anche grazie al lavoro di artisti grafici e alle relazioni dei cosiddetti “testimoni”, raccolgono diverse impressioni su quanto accaduto. I nove LanaLive Reports – che possono anche essere visti come una storia alternativa del paese – sono disponibili gratuitamente. Oltre che a fungere da “memoria storica”, la loro utilità è anche quella di segnalare nuovi collegamenti e mostrare prospettive inaspettate.

Luogo: Buchladen Lana, Via Gries 5, Lana
Orari: Da Lunedì a Venerdì 8.30–12.00 e 15.00–18.30; Sabato 8.30–12.00